"Il profilo è privato ma la vita è on line"

                   "UNA VITA DA SOCIAL"

"Il profilo è privato, ma la vita è  on line", questa la frase chiave che sintetizza l'evento a cui hanno partecipato la terza D e terza F della media di Via Alfieri. 

Gli allievi, il 18 Novembre alle ore 10,30 hanno incontrato la Polizia Postale sul tema della sicurezza  nei Social. Il tour  itinerante di 62 tappe sia sul territorio nazionale sia internazionale, parte da dati reali quanto allarmanti: 1 ragazzo su 3 ha un profilo fake sui social,  1 minore su 2 è vittima di violenze .

La Polizia di Stato scende in campo al fianco della scuola per un solo grande obiettivo: ”fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non faccia più vittime”.  L'obiettivo  è quello di prevenire e frenare il più possibile fenomeno complesso che solo attraverso l'educazione ad un utilizzo responsabile e consapevole, può essere arginato. Gli allievi hanno guardato un video appositamente ideato dalla Polizia Postale,  allo scopo di mostrare il lato oscuro dei social; alla comunità educante, il compito di fare il resto del lavoro. 

Ultima modifica il 18-11-2021